giovedì 30 maggio 2013

L'era iscì bela, ier!


Riposa in pace.Franca Rame,  più di una semplice, per quanto formidabile attrice, sei stata  capace di affrontare le dure battaglie della vita con determinazione, fierezza e grandissima dignità. Una femminista nell'accezione più genuina del termine, al di là della militanza degli anni '70. Grazie Franca, ci hai dato esempi di come deve essere un cittadino, di come deve essere un italiano.

"Oltre al dolore per la sua scomparsa abbiamo assistito inorriditi al modo in cui il servizio pubblico di questo Paese ha presentato la notizia al Tg2 delle 13. Questo messaggio lascia quasi intendere che la bellezza fisica abbia potuto in qualche modo giustificare un atto di violenza come lo stupro, senza nemmeno sentirsi in dovere di specificare che in realtà è stato l'atto ignobile di cinque estremisti di destra, cinque fascisti che hanno usato lo stupro come arma politica per punire una donna per il suo attivismo. È ingiustificabile cadere in errori tanto grossolani che creano un'informazione distorta. Ciò accade giusto oggi quando appena 24 ore fa questo parlamento ratificava la Convezione di Istanbul contro la violenza sulle donne con un grande susseguirsi di interventi, non solo nostri, che denunciavano la responsabilità anche dell'informazione per il degrado dell'immagine femminile e per il poco rispetto della sua dignità. Franca Rame è stata una donna straordinaria, esempio per tante donne e la società tutta, che ha saputo trasformare perfino un episodio di violenza così grave in un'occasione di crescita individuale e collettiva, ha saputo donare parte di sé agli altri nonostante il dolore. A nome di tutto il Movimento 5 Stelle e dei tanti cittadini dichiariamo il nostro amore per Franca Rame".Roberto Fico parlamentare del M5S- Blog Beppe Grillo

mercoledì 29 maggio 2013

Cose dell'altro mondo


Fiat: Serbia, operaio frustrato per la paga da 306 euro danneggia 31 500L

L’episodio di protesta è avvenuto nello stabilimento del Lingotto di Kragujevac, dove sono stati intensificati i turni di lavoro. Il danno arrecato alle vetture ammonta a circa 50mila euro. Il lavoratore disperato ha usato un oggetto metallico per scrivere sulle vetture: "Italiani andatevene via"


Fonte. il Fatto Quotidiano

martedì 28 maggio 2013

Qualcuno ha vinto, o no?


Alle amministrative abbiamo visto che  nei piccoli capoluoghi il M5S ha preso bastonate rispetto a febbraio: certo mi sfugge la coerenza di molte persone: votare per M5S stelle a febbraio e stare a casa a maggio? O magari votare PD? Ma che senso ha?Mah! Tuttavia dobbiamo riconoscere che il M5S è servito a dare una scossa ai politici addormentati ed intenti solo a litigare tra loro. . Se i due maggiori partiti deluderanno, tornerà l'onda di protesta di Grillo tornerà a galla, ma si tenga presente che è e sarà un voto di protesta. 
Infine onore a  Bersani, perché se non ha vinto almeno ha perduto onorevolmente. Son fuori luogo le battute sprezzanti di Grillo, il quale farebbe meglio a non farsi involontariamente strumento dei poteri bancari ...ma questo è affar suo, e dei politici in generale. Che si sono trovati improvvisamente alla testa di una maggioranza popolare di sinistra, con cui potrebbero distruggere definitivamente Berlusconi domattina, ma in nome, come al solito, di tattiche di bassa strategia, non si decidono a mettersi d’accordo per farlo. A me premeva semplicemente rendere di omaggio a un uomo onesto, uno che a modo suo ha cercato di volare alto. A sedici anni lui era a Firenze a spalare il fango, insieme con la sua generazione. E questo non glielo può levare nessuno, o no?

Fonti: Corsera e il Fatto Quotidiano

lunedì 27 maggio 2013

Omaggio a Little Tony


E' morto a Roma, nella clinica "Villa Margherita" di Roma, il cantante Little Tony. Aveva 72 anni ed era malato da tempo di tumore. Antonio Ciacci, così si chiamava il cantante, era nato a Tivoli. Fu tra i primi a rivisitare il rock and roll, portando al successo canzoni come "Cuore Matto", che trionfò al festival di Sanremo nel 1967. 

Che... casinò, Ferrari!


...su "Prima Pagina" di Modena.

domenica 26 maggio 2013

Reggiana-Cuneo, uniti dallo stesso destinout!


Oggi siamo entrati nella fase calda dei play-out e la Regia,  giocando in casa contro il Cuneo, ne è uscita con un pareggio, sic! 
Come disse il grande Bardo "La speranza è l'ultima a morire!" (e Patsy direbbe " E l'ultimo chiuda la porta!")

Oggi su Prima Pagina di Reggio Emilia


sabato 25 maggio 2013

giovedì 23 maggio 2013

Hasta siempre, don...


Secondo me era come Gesù, perché anche Gesù Cristo è stato un rivoluzionario nel nome della giustizia sociale : infatti fu crocifisso poiché considerato "agitatore politico", o no? 

mercoledì 22 maggio 2013

Cavalier Pompetta, ovvero il Distruggitore


Io non lo so se capita anche a voi, ma appena si tocca l’argomento: “Come vanno le cose in Italia?” si lamentano tutti. Allora io faccio presente che se le cose stanno cosi è perchè il governo Berlusconi ha fatto questo ed ha fatto questo, citando leggi e fatti.A questo punto la gente si ammutolisce e dice: eppure c’è qualcuno che lo vota. Si, ma chi lo vota? te possino....

lo scago (della nostra civilizzazione) 

è che vedi pensionati
la mattina ancor
vestiti da lavoro
e ti spaccano i maroni
chiacchierando ad alta voce
che ormai saranno sordi
e più ti ruban lo stipendio
più ti rubano il futuro
e distruggono il  paese
con le loro mani tese
a informarsi tra i clienti
che non lasciano nemmeno
se non riescono a finire
se non riescono a salire
muoion cascati giù dal tetto
raccontan balle san far tutto
ma non lasciano mai a un uomo
il diritto del lavoro
in italia sono i vecchi
che mandano avanti il mio paese
ma da vecchi non potranno
far le cose fatte bene
han la vista legata a un tempo
troppo lontana dal presente
e ben saldata nel passato
è per questo che l’italia
è tornata tanto indietro
in questi ultimi 30 anni
i vecchi non lasciano il lavoro
la produzione ne risente
di sto style poco moderno
yo!!!

Cristian Rizzi

martedì 21 maggio 2013

lunedì 20 maggio 2013

Oggi la 1000 Miglia nella bassa reggiana....


...per ricordare la tregedia  a un anno di distanza dal sisma. Su Prima Pagina di Reggio Emilia.

domenica 19 maggio 2013

Sempre più alto...Giorgio Squinzi!


Patron del club emiliano e presidente di Confindustria, festeggia in un colpo solo compleanno e promozione. Nel 2004, quando divenne azionista di maggioranza, in C2, aveva già questo obiettivo per i neroverdi. I trionfi nel ciclismo, ora il calcio. 
Complimenti, anche se il meglio deve ancora venire, o no?

Con 'sta pioggia e 'sto vento che facciamo nel convento?


..oggi su Prima pagina di Reggio Emilia

venerdì 17 maggio 2013

Se bastassero un po' di Avemarie o Paternostri...


Eccoci alle prese, per l'ennesima volta, con un altro scandalo in materia di omosessualità che coinvolge direttamente la chiesa cattolica. È il Guardian che lo ha tirato fuori e riguarda il cardinale scozzese Keith O'Brien, accusato di abusi sessuali nei confronti di tre sacerdoti e di un altro ormai diventato ex. Più che una punizione, cioè l'esilio per qualche mese in un luogo di preghiera e di penitenza (sic!) ci vorrebbe tolleranza zero anziché corresponsabilità morale di Papa Francesco, il Papa della felicità, il Papa semplice dei poveri e dei buoni,.... ma non dei giusti, o no?

giovedì 16 maggio 2013

Shoe... and hands!


Nuova tragedia del lavoro in Asia a tre settimane dalla carneficina in Bangladesh, un 'altra  fabbrica, questa volta di scarpe  è crollata in Cambogia nel distretto di Kong Pisey, provincia di Kampong Speu, a circa 40 chilometri ad ovest dalla capitale Phnom Penh intrappolando più di 100 operai e provocando diverse vittime: per ora i corpi recuperati sarebbero sei. La fabbrica, La Wing Star Shoes, appartiene a una compagnia di Taiwan, la Wing Star, che produce scarpe esportate in Europa e Stati Uniti.

mercoledì 15 maggio 2013

Priority report


Se qualcuno credeva che il PdL fosse cambiato, eccolo servito, diobono! Ci stiamo avvitando in una crisi economico-sociale sempre più drammatica e questi pensano a menar il can per l'aia! Vieni avanti, Grillo!

Scalata trenk


Pallacanestro Reggiana, in merito alle reiterate dichiarazioni del General Manager della Virtus Roma, il quale ha motivato la sconfitta della sua squadra in gara 3 adducendo ciò a presunte irregolarità del PalaBigi di Reggio Emilia, impianto di gioco regolarmente omologato dalla Lega Basket Serie A, invita la società capitolina ad attenersi ai consueti crismi di sportività e a non sminuire l'importante prestazione fornita dallo staff tecnico e dai giocatori della Trenkwalder. Pallacanestro Reggiana sottolinea inoltre alla società Virtus Roma che la partita è stata regolarmente omologata dalla Federazione Italiana Pallacanestro, visto il referto arbitrale, con il risultato acquisito sul campo....e stasera gara 4, in bocca al lupo!

martedì 14 maggio 2013

Il problema di Brunetta è che ce l'ha piccolo...


Oca Joliva


Farsi asportare i seni per evitare il cancro è assurdo.  Nonostante ciò, la scelta di Angelina Jolie di sottoporsi ad una "duplice mastectomia preventiva", apre un dibattito ampio se sia giusto o meno effettuare interventi di tal genere. Follia, scelta appropriata, oppure più semplicemente  il nuovo passatempo di miliardarie annoiate?

lunedì 13 maggio 2013

Sassuolo F.C. e il miraggio della serie A...?

.
..su Prima Pagina di Modena

Stasera il Davide-Trank...


...sfida il Golia-Acea di Roma, su Prima Pagina di Reggio Emilia

domenica 12 maggio 2013

Festa della mamma...d'oggi!


Oh, yeah!

Naufrago in un mare di lamiere


...oggi su Prima Pagina di Modena

Con 'sta pioggia e 'sto vento...


..su gentile concessione di Prima Pagina di Reggio Emilia

sabato 11 maggio 2013

Oggi come allora


Berlusca, il più grande bugiardo degli ultimi 150 anni, che oggi ha manifestato a Brescia  contro la magistratura, continua a perseguitare gli italiani cercando l'impunità senza processo per reati non politici ma commessi come privato imprenditore fraudolento ed usa la politica come armi di distruzione di massa e le ististuzioni come scudo. berlusca non è vittima ma carnefice anche di quasta situazione economica/sociale pessima e i guidici non fanno niente stanno li fermi ad apestarlo perchè continua imperterrito a commetere reati su reati pensamdo di essere al dis sopra della legge. La vignetta è del 7 novembre 2009 e berlusca non vale nemmeno il pappagallo di Tortora

giovedì 9 maggio 2013

Berlusovversivo


Sabato il PDL, cioè un partito di pecoroni che crede al capo senza mai avere un dubbio, scenderà in piazza per mnifestare contro i giudici, pur sapendo che la legge va comunque rispettata e conseguenzialmente le sentenze della magistratura. Quando si scende in piazza per protestare contro i giudici non è più una semplice manifestazione ma una vera e propria sovversione, o no? Il paradosso è che questi, ora vogliono scendere in piazza, non erano quelli che qualche giorno fa con il dito medio alzato verso la folla inveivano contro le manifestazioni in Italia per Rodotà presidente della Repubblica, chiedendo che venissero disperse dalla polizia. In ogni circostanza si riempiono la bocca della parola libertà di cui evidentemente ritengono di essere gli unici beneficiari e depositari, mentre tutti quelli che non la pensano come loro devono stare zitti per le buone o per le cattive. Bel concetto di democrazia! Ed allora può essere anche un pò preoccupante. E a preoccuparsene dovrebbe essere il Capo dello Stato, o no?

mercoledì 8 maggio 2013

Finalmente si parte!


Finalmente si parte! La Trenkwalder di Reggio Emilia ha centrato il traguardo dei playoff e da domani affronta in trasferta l’Acea Roma nella gara 1 dei quarti di finale. Per Max Menettiè la prima post-seaon da capo allenatore: “Non so come andrà a finire – ha detto - però so che abbiamo la volontà di fare bene”. Comunque vada, caro Max per la "provinciale" Trenk sarà un successo, o no? In bocca al lupo! 

Yahooooo!!! 

Il sogno continua...


Dopo  ben sette anni di collaborazione col Vernacoliere di Livorno, il sogno continua...nonostante continuo a darmi dei pizzicotti!!!....Yahooooo!!!

lunedì 6 maggio 2013

SORPRESA!


Con tutto il rispetto per una vita che si spegne,  credo che Andreotti sia tra i principali attori dello sfacelo politico ed economico cui stiamo assistendo, e che le nuove generazioni dovranno gestire, pur non avendo nessuna colpa. Inutile prendersi in giro; la bancarotta dell'Italia ha radici lontane e Andreotti è stato un valido humus. La sua scaltrezza e il suo lavoro politico mi fanno ricordare un po' quella della Thatcher, scomparsa esattamente un mese fa, e tutti e due  mi dimostrano altro di come sia diversa e molto più sana l'intelligenza rispetto alla furbizia. Andreotti era un grande depositario della seconda e non della prima e credo che e fosse stato veramente intelligente come dicono,  l'Italia e gli italiani  non si troverebbero in queste condizioni, o no?

idee sulla morte di andreotti



1) ormai che è morto anche andreotti della vecchia repubblica italiana non resterà più niente.
2) quelli della dc erano tutti piccoli storti e malfatti o tipo andreotti (da alighiero noschese)

Christian Rizzi

Omofobozen


Bolzano ribattezzata Omofobozen, la gente intelligente non esiste,  testimone il fatto l'esistenza della pidiellina Biancofiore, o no?

Fonte: Noninciclopedia 

Ieri una bella Regia ha pareggiato con la capolista...


...peccato però  non sia servito a nulla!

Fonte: Prima Pagina di Reggio Emilia

domenica 5 maggio 2013

venerdì 3 maggio 2013

Boldrinate nella Giornata Mondiale della libertà di stampa


Mentre oggi si celebra  la Giornata Mondiale  per la libertà di stampa, la Presidente della Camera Laura Boldrini si lamenta degli insulti che viaggiano in rete, anche se c'è la legge che già la protegge, perciò mettere il bavaglio andrebbe oltre la legge. Comunque speriamo che non ci sarà nessun giro di vite contro il web, ma la possibilità di punire chi infama e/o minaccia, quella sì. Ma temo che questa vicenda della Boldrini contro la misoginia in rete mi puzza tanto di antipasto a qualche futuro bavaglio, o no?

No comment


U.S.A the cannibal


giovedì 2 maggio 2013

Anniversario


mercoledì 1 maggio 2013

Mal comune tutto un gaudio


Primo maggio, festa del lavoro. Quale? E' impossibile non pensare a tutti coloro che a lavoro stamattina non andranno non perchè festa nazionale, ma perchè non c'è nessun lavoro da cui prendersi una pausa. Coloro che trascorrono le giornate nelle agenzie di collocamento, coloro che trovano solo impieghi in nero, coloro che sono sottopagati o vincolati da contratti da sfruttamento, incastrati nella ormai consolidata e inevitabile filosofia del “sempre meglio che niente”. Coloro che un buon lavoro ce l'avevano, ma l'hanno perso. Coloro che attendono la pensione, sempre più lontana e sempre più misera. Coloro che si sono ritrovati senza lavoro e senza pensione, etichettati come esodati, senza nessuna garanzia per il futuro. Coloro che non potranno mai farsi una famiglia o abbandonare le case dei genitori. Coloro che hanno studiato anni per scoprirsi disoccupati. Coloro che si sono suicidati, per la mancanza di lavoro, e coloro che invece sono morti, sul lavoro. Coloro che sono stati abbandonati da politiche, imprese e sindacati, ma sempre riempiti di belle parole di conforto, mentre precipitavano nel baratro dell'emergenza sociale. Coloro che ancora sono martiri: non più di Chicago, ma d'Italia. Uccisi non più dalla repressione, ma dalla recessione.

Fonte: ArticoloTre

Primo maggio



fu un lavoro di merda (per me e narduzzi) 

fu un lavoro di merda
a ammazzare mio padre
gli orari i solventi
e le puzze dei fumi
e poi i turni
c’impongon disprezzo
del nostrorganismo
che vorrebbe dormire
e ritrovare nel sonno
tutto quello che ha perso
per quello da giovane
non volli mai lavorare
non farò mai quello sbaglio
di dar la mia vita
a un lavoro di merda
ma poi la misera
che è il bisogno dei soldi
provai a suonare
ma era meglio cantare
perchè lo strumento
diventa un lavoro
e nel tempo trasforma
anche te in quella forma
 
yo!!!

Christian Rizzi