martedì 31 dicembre 2013

Buon Anno


lunedì 30 dicembre 2013

Bomba ad orologelrio...

 ...oggi su Prima Pagina di Reggio Emilia,  renzino dice che "...se pensano di ingabbiarmi con un rimpasto, sbagliano alla grande. Io fatico a tenere Delrio al governo, perché ogni tanto mi dice che vorrebbe lasciare: è quello il mio problema, altro che un sottosegretario o un ministro in più. Io spero davvero che Letta colga la portata della sfida: non basta cambiare tre caselle. E da gennaio ci faremo sentire sul serio...».  

Novellino rimedio...

...oggi su Prima Pagina di Modena

venerdì 27 dicembre 2013

martedì 24 dicembre 2013

Buone feste


Il mio augurio di passare momenti di pace e serenità con i vostri cari.
Ci vediamo presto.


Ciao

lunedì 16 dicembre 2013

Nel blu dipinto di blu...


...poker della Juve ai danni del Sassuolo, oggi su prima Pagina di Modena

domenica 15 dicembre 2013

Forconi e forconi



Oggi hanno fatto bene a non pubblicare la vignetta che gli avevo proposto, nonostante i loro suggerimenti. In pratica mi proponevano di raffigurare il movimento "9 dicembre" mentre s' incamminava verso la manifestazione di roma, di mercoledì prossimo mentre in lontananza si intravedevano i forconi. Invece ho fatto una vignetta totalmente differente, cioè praticamente si basava sulla notizia della settimana, ovvero che un certo Galvani, che parla come un leader e dice di non esserlo, va alle manifestazioni in Jaguar.
Sorvoliamo sul fatto che considero il movimento dei forconi alla pari di un movimento fascista,nonostante so benissimo che la parola in sé, "forconi" appunto,  serve solo per la cronaca giornalistica, che rappresenta una piccola parte parte del movimento, dove infatti c'è anche questa aggregazione denominata "9 dicembre" dove proprio l'altro giorno ho potuto ascoltare il loro portavoce, tal Zunino che sentendolo alla radio mi ha spaventato, non come cittadino , ma come persona che ha studiato sui libri di storia, le conseguenze delle sue frasi. Per esempio "tutti a casa", ripetuto tutti in coro anche da ex comici e pregiudicati, guardacaso lo diceva , a suo tempo, anche Mussolini. Poi la perla, cioè Zunino afferma che siamo ridotti così perché l'Italia è schiava dei banchieri ebrei; chi diceva, sempre a suo tempo, la stessa cosa? Hitler.
Quindi è innegabile che chi usa metodi di quegli anni per imporre le loro ragioni, ha torto marcio, semplicemente perché ce lo insegna la storia.
Chiudo sulla contestazione della "nudità" della protagonista della vignetta, cioè questa Yulla Preti, erroneamente chiamata da me Yalla. La mia intenzione era di fare capire che è più facile che la protesta ci lasci in mutande noi tutti, piuttosto che i vari Zunini e Galvani: tanto loro che gli frega? girano con la jaguar!

Rimborsopoli...oggi su Prima Pagina di Reggio Emilia

...voci dall'armadio: "Mi raccomando, assessore...gli dica bene la verità, se no qui dentro non ci stiamo più!"

All'alba di oggi...su Prima Pagina di Modena


venerdì 13 dicembre 2013

giovedì 12 dicembre 2013

mercoledì 11 dicembre 2013

Vado a vivere da solo...


...oggi su Prima Pagina di Modena

Forcaioli e testine


se parliamo (2)

se pensiamo allo schifo
della nostra educazione
cultura diritto e civilizzazione
notiamo un grave errore
sul fondale del rotore
una menzogna madornale
una figura originale
che traballa ogni momento
per qualcuno è anche un po’ orrendo
a pensare e ragionare
su una cosa inesistente
da inculcar a quella gente
che al suo cospetto
vi si inchina
come una brava ballerina
e non ragiona sulla terra
ma dai celi inesistenti
sopra i monti giù nel sinai
vi si sia verificato
di fenomeni celesti
descritti nella bibbia
la più grande commedia
a cui l’uomo invece crede
siano cose avvenute
tipo che uno sposta il mare
e vi ci cammina sopra
ma non si chiamava remo williams
e la gente ancor ci crede
a sta stronzata del natale
e costruisce chiese
per sputtanare tanto denaro
imbalzar la produzione
e imprigionar l’economia
intorno a un simbolo fasullo
ci ha incatenati tutti quanti


Christian Rizzi

martedì 10 dicembre 2013

lunedì 9 dicembre 2013

venerdì 6 dicembre 2013

Stasera ci si vede qui



"Quando manca l'acqua non possiamo lavarcene le mani" 
"obiettivo finanziare il'12° pozzo in Africa"
AMREF

AMREF


All'insegna di questo semplice slogan quelli per Amref sono lieti di invitarvi alla serata 
"PRO AMREF - NATALE 2013", che si terrà il 6/12/2013, ore 20.30 c/o la sala polivalente della parrocchia di CORLO. 
L'occasione è propizia in questo "particolare momento"per trascorrere una serata in compagnia senza barriere e steccati vari. 
Ad allietare l'evento:
 l'Orchestra ZECCHINI e la voce inconfondibile di Roberto Luppi, 
la partecipazione straordinaria della scuola di ballo Ettore e Tina, 
le caricature del famoso Vignettista  PUGLIA PARIDE, 
le poesie e storielle di GIUSEPPE
e la consueta estrazione con premio assicurato (i primi premi, "composizioni natalizie uniche" di rinomata artista Sassolese) ..............

Menù 
Zuppa di fagioli con crostini;
Orecchiette e Strozzapreti con polpettine dell'AMORE;
Coniglio in Umido; 
Patate al forno con rosmarino;
Melanzane e Peperoni arrostiti;
Carpaccio di zucchine;
Insalata mista
Bibite
Vino
Dolci misti;
"Il tutto alla "modica" cifra  di € 20,00 conprensivi di 2 biglietti per l'estrazione"

Al fine di organizzare al meglio la serata è gradita la conferma della partecipazione all'iniziativa entro Martedì 03/12/2013 ore 17!.
("l'invito è esteso a chi vi è più vicino") 

R.I.P. Madiba


E' morto Nelson Mandela, padre del Sudafrica

giovedì 5 dicembre 2013

mercoledì 4 dicembre 2013

Frank Zappa, moriva 20 anni fa il poeta che non voleva “inchinarsi”


tra l'altro c'è una frase famosa sulla percezione della libertà negli stati uniti che mi mandò un mio amico americano l'11 settembre 2001 e è qui trovata su internet pari pari:
"The illusion of freedom [in America] will continue as long as it’s profitable to continue the illusion. At the point where the illusion becomes too expensive to maintain, they will just take down the scenery, they will pull back the curtains, they will move the tables and chairs out of the way and you will see the brick wall at the back of the theater." 

Christian Rizzi

Lettarelmente una cazzata


«Con stupore e indignazione ho letto che il presidente della Provincia si scatena contro i suoi collaboratori rei di divulgazione di documenti riguardanti l’autorizzazione all’inceneritore. Il presidente, dopo tanti anni di questa carica, forse pensa che l’ente sia casa sua, e di tenere segreto ai cittadini documenti che sono pubblici, già pubblicati sul sito di Arpa Emilia Romagna».
Così Silvano Guerzoni, presidente del Comitato Modena Salute Ambiente interviene su quanto dichiarato ieri dal presidente della Provincia Emilio Sabattini a Prima Pagina.

martedì 3 dicembre 2013

Cinesi nel vento


Le persone bruciate vive nelle fabbriche tessili segnano la storia dello sviluppo industriale e delle condizioni di lavoro. La stessa data dell’8 marzo ricorda la strage di operaie avvenuta per il fuoco più di un secolo fa negli Stati Uniti. Dopo aver percorso il mondo con la sua devastazione costellata di stragi di lavoratori, ora, grazie alla crisi, la globalizzazione torna là da dove era partita, e anche da noi si muore come nel Bangladesh o in Cina, appunto. G.Cremaschi /Fonte: ComeDonChisciotte

Aria di Modena