martedì 20 agosto 2013

Mollare


Bloody sphinx


martedì 13 agosto 2013

Capo-linea


In attesa forse del primo salvacondotto della storia repubblicana, a pensarci bene, è incredibile che si stia ancora qui a parlare di come salvare berlusca, pregiudicato, evasore fiscale e truffatore, che mentre governava il nostro Paese come Primo Ministro, lo truffava!

lunedì 12 agosto 2013

Metamorfosi renziana


Renzi ora è del partito, lo dice lui stesso: ringrazia i volontari delle feste di Villalunga e Bosco Albergati aprendo il suo discorso, omaggia le istituzioni che stanno ancora lottando con il sisma, parla ai cittadini e non si fa sfuggire il suo saluto a cecile Kyenge. Chiude dicendo: «Viva l’Italia, viva il Partito Democratico». È la metamorfosi di un leader che qui in Emilia sa che deve vincere se vuole salire sul trono nazionale. E lo sa anche Stefano Bonaccini, con il quale è nato un feeling politico (sic!). Il segretario della regione più importante del Pd ancora non si sbilancia ma è altrettanto chiaro: «Matteo ha fatto un discorso appassionato e del quale ho apprezzato in particolare la volontà di rimettere al centro la speranza e il Pd.».Detto da un ex-comunista, è tutto un dire...



giovedì 8 agosto 2013

renzino impaziente

buttati renzi!
dalla rupe
e portati dietro
gli altri
lasciate ancor sognare
la gente
in sta nazione
buttatevi dal ponte

 y'all

Christian Rizzi

mercoledì 7 agosto 2013

Lo chiamavano papi...


Stasera alla festa del Pidì di Villalunga in prov .di Reggio Emilia ci sarà Matteo Renzi.


"Sono Alessandro Maiorano, la persona che ha presentato alcuni mesi fa diverse denunce nei confronti di Matteo Renzi in relazione ai 20 milioni di euro che il sindaco di Firenze ha speso nel periodo in cui era in Provincia. Sono dipendente del Comune di Firenze da 33 anni, il più anziano dei 6.480 in forza al Comune. 15 mesi fa ho deciso di far emergere alcune situazioni che non mi tornavano relative a Renzi e con l'aiuto di un funzionario del Tesoro, dottor Stefano Bisogno, mi sono messo a "caccia" di fatture, conti e quant'altro. Nella mia ricerca sono emerse 20 milioni di euro di fatture che Renzi, ai tempi della Provincia, ha dilapidato, sono emerse spese che reputo folli in relazione ad alcune partecipate, sono emerse situazioni che da cittadino non mi sono tornate e ho deciso di rivolgermi alla Guardia di Finanza. Vi posso fare qualche esempio: 4,2 milioni di euro allaFlorence Multimedia, una società di comunicazione che doveva essere usata per valorizzare la Provincia e in realtà è stata usata da Matteo Renzi per valorizzare soltanto la sua persona. Ci sono poi 707.000 euro dati a una fantomatica associazione chiamata Culter. 70.000 per due viaggi in America con un giornalista al seguito. 3.000 euro spesi all'interno di un Grand Hotel. 150.000 euro dati a la Nazione per realizzare una mostra. 1.800.000 dati per altre donazioni. Fiori, regali, pranzi, cene, voli intercontinentali. Per un totale finale di 20.000.000 di euro. Questo è stato rilevato dal sottoscritto che ha portato questi atti alla Guardia di Finanza. Alla Guardia di Finanza ho chiesto anche di indagare sulle famose 100 assunzioni al Comune di Firenze e su altre situazioni alquanto strane e bizzarre che riguardano il sindaco. Sono anche riuscito a far si che il sindaco di Firenze fosse nuovamente messo in mora dalla Corte dei Conti. Spero quindi che qualcuno indaghi su queste cose e su quelle 100 assunzioni a chiamata diretta del sindaco di Firenze che, manco fosse il presidente degli Stati Uniti, a noi fiorentini sono costate 25-30 milioni di euro. In questi 15 mesi credo di aver fatto un lavoro che forse a Firenze avrebbe dovuto essere fatto da altri e mi riferisco a molti, molti politici che parlano parlano e poi in realtà non fanno niente. Bisogna avere rispetto dei soldi pubblici e non fare il nababbo con i soldi dei cittadini. Questo è ciò che volevo dirvi e con questo vi saluto nella speranza che alla fine tutta la verità emerga." Alessandro Maiorano Fonte: www.beppegrillo.it

martedì 6 agosto 2013

Omoforinvio


lunedì 5 agosto 2013

Franceschina pannolina


Sindaci e salami...


...oggi su Prima Pagina di Modena troverete questa vignetta dedicata al sindaco di Sassuolo, Luca Caselli, durante il recente torneo tim svoltosi a Reggio Emilia, tra l'altro vinto proprio dal Sassuolo. Secondo gli investigatori, le parole rivolte al milanista Constant da alcuni tifosi sassolesi, non contenevano insulti di stampo razziale. Da qui la dichiarazione il sindaco di Sassuolo e conseguente figuraccia, confermata dalla multa per neroverdi dal giudice sportivo.

Vergognatevi


Non so voi, ma il fatto che quello di ieri era un comizio non autorizzato di un pregiudicato condannato in via definitiva, trasmesso addirittura  su tre reti nazionali in diretta televiosiva, mi ha stupito. Tuttavia il punto è un altro: siccome fino all'altro giorno quelli del PdL ( Partito dei Ladri,) del loro padrone dicevano: "Innocente fino a condanna definitiva", adesso, a quanto pare è cambiato il liet-motiv:  "Innocente e basta". 
O vergogna, dov'è il tuo rossore?

venerdì 2 agosto 2013

Anche quest'anno...


...sarò tra i protagonisti da quelli di Pergine in Valsugana, che per un giorno sarà la capitale della risata. Si terrà infatti domani 3 agosto la quinta edizione del Festival dell’Umorismo «Non ci resta che ridere», organizzato da BRA Editor con la direzione artistica di Alessandro Bencivenga. Ritorna dunque uno degli eventi più apprezzati dell’universo umoristico nazionale. Grande novità per quest’anno è che «Non ci resta che ridere» raddoppia: con «Aspettando il Festival», che si svolgerà venerdì 2 agosto dalle ore 21 in Piazza Municipio, numerosi artisti della comicità offriranno una serata di grande divertimento in grado di anticipare le atmosfere del Festival vero e proprio. (Scopri tutti i dettagli su http://www.noncirestacheridere.net!)
«Non ci resta che ridere» vede anche quest’anno la collaborazione ed il grande supporto della Pro Loco Pergine, che ha creduto fin dal principio in questa iniziativa e lo ha mostrato con il suo attivo sostegno ed il suo appoggio entusiasta. Tra gli storici sostenitori dell’iniziativa sostenitori vi sono anche il Comune di Pergine Valsugana e l’Azienda di Promozione Turistica della Valsugana. Ad operare creativamente dietro le quinte della manifestazione c’è la squadra di «Così e Cosà», la nostra rivista. 
I momenti clou del Festival si concentrano nella serata di sabato: a partire dalle ore 19, il centro storico di Pergine si animerà con l’allegria dei tanti artisti che renderanno «Non ci resta che ridere» un appuntamento imperdibile. 
È confermata anche per questa edizione una delle componenti più caratteristiche ed apprezzate del Festival dell’Umorismo, ovvero l’area cartoonist, coordinata dall’illustratore e vignettista Tiziano Riverso: i visitatori di «Non ci resta che ridere» potranno richiedere un proprio ritratto ad alcuni tra i disegnatori umoristici più rilevanti a livello nazionale. 
Le strade del centro storico di Pergine saranno popolate inoltre da un gran numero di attori e performers, che proporranno ai visitatori i loro personaggi bizzarri e coinvolgenti. 
Si conferma anche quest’anno l’AperitivoCorto, rassegna nazionale di cortometraggi comici, nata per promuovere i giovani registi attraverso una distribuzione sul territorio e attraverso i nuovi media.
Ospiti d’onore della manifestazione sarà Beppe Braida, comico noto al grande pubblico per i suoi numerosi interventi in trasmissioni di primissimo piano come «Zelig» e per aver presentato diverse edizioni di «Colorado». Sarà lui a calcare il palcoscenico del Festival dell’Umorismo nell’evento principale che si terrà in piazza Municipio dalle ore 22 del 3 agosto.
Insomma, tanti eventi all’interno di una sola ricca serata: Festival dell’Umorismo «Non ci resta che ridere» è una sorpresa tutta da scoprire. Fonte Varese News

giovedì 1 agosto 2013